Home News Cosa mangiare sotto l’ombrellone? Il menu completo da spiaggia

Cosa mangiare sotto l’ombrellone? Il menu completo da spiaggia

by Feliciano Marcantonio

tweet Cosa mangiare sotto l’ombrellone: il menu completo (Istock Photos)
Cosa mangiare sotto l’ombrellone? Tante idee e consigli su cosa portare in spiaggia all’ora del pranzo ma anche quale spuntino è più consono mangiare in riva al mare

Ricette e regole da spiaggia
L’estate finalmente è arrivata e con essa la voglia di andare al mare.

E’ tutto pronto, crema solare, borsa con tutto l’occorrente per passare una meravigliosa giornata di sole e salsedine Sembra non mancare nulla a parte il pranzo e qualche spuntino

Ma cosa portare sulla spiaggia? Con il caldo afoso molti alimenti sono più che sconsigliati.

Banditi primi piatti troppo conditi, pesanti per la digestione, così come il fritto e i dolci Allora cosa mangiare? Di sicuro non devono mancare frutta di stagione e spuntini spezza-fame leggeri e altamente digeribili; freschi sì ma senza dover portare dietro enormi frigo bar e borse ghiaccio ingombranti

Non avete altre idee, a parte la frutta? Non temete, siamo qui appositamente per regalarvi piccoli consigli e preziose idee ricette ideali per una giornata sotto l’ombrellone.

Dalla merenda al pranzo arrivando al “dolce”: tutto quello che dovete mangiare in riva la spiaggia scegliendo il menu completo ! Cosa mangiare sotto l’ombrellone? cosa mangiare sotto l’ombrellone, il menu completo (Thinkstock)
Ricorda sempre che le ore più calde della giornata, comprese tra le 12 e le 16 sarebbero da evitare in spiaggia, soprattutto se ci sono dei bambini, ma per chi decide di rimanere al mare per non perdere nemmeno un minuto e godersi il sole, esistono alcuni consigli per un pranzo bilanciato anche in spiaggia, senza dimenticarsi l’ombrellone per ristorarsi all’ombra o meglio ancora, ripararsi in una pineta sarebbe l’ideale
Portarsi il cibo da casa , evitando di andare al bar, permette di risparmiare e di mangiare in maniera più sana L’importante è dividere bene i cibi in vaschette e mantenere la catena del freddo, conservandoli in un’apposita borsa frigo munita di quelle mattonelle refrigeranti comunemente chiamate anche “ghiaccio sintetico” E’ fondamentale dissetarsi frequentemente e, quindi, non dimenticare di portare abbondante acqua con te in spiaggia Bene anche centrifugati di frutta o verdura e infuso di karkadè, mentre sono fortemente sconsigliate tutte le bevande zuccherine o a base di caffeina, in quanto aumentano la sete
Dunque se avete deciso di fermarvi in spiaggia per il pranzo, allora dovete prima di tutto rispettare alcune regole base, come: non appesantirsi , fare attenzione ai colpi di sole, aspettare prima di fare il bagno in mare
La prima regola (non appesantirsi), raccomanda di mangiare pasti leggeri e freschi come riso nella sua classica variante ad insalata Io consiglio di non usare i classici condiriso commerciali ma, utilizzare sempre alimenti genuini e freschi come: pomodorini datterini, mozzarella o ciliegine di mozzarella, tonno (in vetro), olive verdi, mais Tutto da condire con un filo di olio extravergine di oliva, sale fino iodato e foglie di basilico fresco Considerate sempre che il riso continua a cuocere anche dopo aver spento il fuoco, dunque per non ritrovarvi con un masso appiccicoso di riso per pranzo, scolatelo sempre qualche minuto prima della cottura illustrata sulla scatola
Una variante al riso, è sicuramente la quinoa, il farro o l’orzo perlato Da condire a piacimento, con verdure fresche o come descritto in precedenza per il riso Un’alternativa valida e squisita da portare in spiaggia I tempi di cottura, anche in questo caso oscillano dai 10 ai 15 minuti
È vero che il pranzo non deve essere veloce, tuttavia al mare è bene evitare pasti troppo impegnativi : vietati fritti, pasta al forno, timballi, fettine di carne, pizze o crescioni Per un piatto unico e ben equilibrato dal punto di vista nutrizionale, bastano un po’ di prosciutto, di tonno o mozzarella in aggiunta alle verdure per condire pasta e cereali
E le frittate della mamma ? Sono effettivamente molto comode e gustose da mangiare in spiaggia, tuttavia bisogna considerare che le uova tendono a provocare una digestione lunga La verdura, come abbiamo visto, rimane l’opzione migliore per il pranzo sotto l’ombrellone Le insalatone, anche se poco adatte da trasportare e conservare in spiaggia, possono essere una buona idea Se possibile optare per frutta e verdura estive da sbucciare al momento, come cetrioli o anguria Tra la verdure sono consigliate anche lattuga, carote, zucchine e fagiolini, mentre per la frutta d’estate c’è l’imbarazzo della scelta: albicocche, pesche, melone, susine, ciliegie e perché no, fare una bella macedonia di frutta da gustare a metà mattina o metà pomeriggio Sconsigliato l’uso della frutta subito dopo aver pranzato, è sempre buona regola aspettare due ore prima di mangiarla Menu da spiaggia: dall’antipasto al dolce, il menu completo Cosa mangiare sotto l’ombrellone: il menu completo (Istock Photos)
Se siete stanchi di soliti panini imbottiti e tramezzini, di seguito vi suggeriamo un menu completo dall’antipasto al dolce, passando per primi e secondi Tutti rigorosamente leggeri e facili da fare Si inizia con l’antipasto e si finisce con la merenda di metà pomeriggio Tutte le migliori ricette su cosa mangiare sotto l’ombrellone ANTIPASTO – Spiedini melone e feta (Ingredienti e procedimento) spiedini di frutta con melone: cosa mangiare sulla spiaggia Istock 100 grammi di feta greca 1 cetriolo

You may also like